Pubblicato il Lascia un commento

Con Treedom un asilo dove si cresce una piantina di caffè a distanza

a nostra adozione – dicono le educatrici dell’Isola che non c’è – aiuta le comunità rurali che si prendono cura dell’albero e godono dei suoi frutti. Fa bene all’ambiente perché gli alberi assorbono CO2, emettono ossigeno, favoriscono la biodiversità e contrastano l’erosione del terreno

Siamo a BOLSENA (Viterbo) e l’educazione dei futuri COFFEELOVERS deve partire quando sono ancora piccoli e ricettivi, così che si possa poi approfondire la consapevolezza di una bevanda complessa come è il caffè. Un esempio virtuoso di questo genere arriva dall’asilo nido “L’isola che non c’è” di Bolsena, dove il chicco viene raccontato ai bambini, mostrando le origini della filiera con delle piantine adottate attraverso la piattaforma Treedom.

Treedom fa scuola di caffè all’asilo

Sono troppo piccoli per gustare la bevanda nervina e goderne gli effetti corroboranti. Senza fretta, verrà anche per loro il tempo dell’iniziazione alla magica tazzina. Intanto la pianta è stata messa a dimora nel giardino didattico delle buone idee e buone pratiche, quello in cui si coltiva la nuova sensibilità ecosistemica, necessaria a rimettere il mondo sui giusti binari. I piccoli sono quelli del Nido “L’Isola che non c’è” di Bolsena.

La pianta, invece, è un piccolo albero di caffè che si trova in Ecuador, adottato dalle operatrici del Nido e dalla Quadrifoglio, cooperativa sociale a cui è affidata la gestione della struttura. Intermediario dell’adozione Treedom, un’organizzazione che consente di piantare alberi a distanza e di seguire online la storia del progetto che contribuiranno a realizzare.

“La nostra adozione – dicono le educatrici dell’Isola che non c’è – aiuta le comunità rurali che si prendono cura dell’albero e godono dei suoi frutti. Fa bene all’ambiente perché gli alberi assorbono CO2, emettono ossigeno, favoriscono la biodiversità e contrastano l’erosione del terreno”.  L’adozione dell’albero ha fecondato di fantasie l’ambiente del Nido.

Così è nato un laboratorio di Coffee Art con attività artistiche e sensoriali, di manipolazione e sperimentazione in un ambiente appositamente realizzato handmade

“Siamo molto orgogliose – proseguono – di questa iniziativa che abbraccia il futuro dei nostri bimbi: tanti piccoli Greta Thunberg che vivranno in un mondo attento al benessere del pianeta, alle energie rinnovabili, alla blue economy. Quindi un ringraziamento speciale va proprio a loro, ai nostri piccoli che ci offrono continui stimoli di ricerca e sperimentazione educativa”.

Pubblicato il Lascia un commento

Cialde & Capsule: Come vanno smaltite?

Le cialde e le capsule diventano, anno dopo anno, sempre più protagoniste del mercato del caffè. Grazie alla facilità e alla comodità d’uso e alla qualità del caffè espresso prodotto, il trend che mostra un aumento esponenziale delle vendite è assolutamente comprensibile. Uno dei dubbi, però, che attanaglia la maggioranza dei consumatori di cialde e capsule è: come smaltirle? Vanno nell’indifferenziata? Esiste un modo per gettarle in maniera corretta? Per scoprire la risposta a queste domande occorre solo continuare la lettura.

Come smaltire le CAPSULE

Si parte dalla più difficile, la capsula, il cui smaltimento è più arduo per un semplice motivo: bisogna conoscere i materiali da cui è composta. Le principali sono in alluminio. Se le tue capsule sono in alluminio allora, una volta usate, conservatele in un apposito cestino (come per la plastica o la carta) e, una volta accumulate, portatele nell’isola ecologica più vicina per il corretto smaltimento. 

Quelle in alluminio non sono le più “difficili” da gettare: sono le capsule in plastica le più complicate da smaltire. Con il recipiente per il caffè in plastica e la linguetta in alluminio le operazioni per gettare correttamente la capsula sono le seguenti: dopo averla utilizzata stacca la linguetta d’alluminio gettalo nel cestino dedicato al materiale, successivamente sciacqua l’involucro di plastica e differenzialo nel bidone della plastica.

Come smaltire le CIALDE

Per quanto riguarda le cialde, invece, i vantaggi nel suo impiego, dal punto di vista dello smaltimento, sono più evidenti. Una delle caratteristiche principale delle cialde è il loro essere molto ecologiche: una volta utilizzate, infatti, nella stragrande maggioranza dei casi, posso essere semplicemente buttate nell’umido, come nel caso della cialda compostabile di Caffè Borbone. La carta esterna, infatti, è completamente biodegradabile, il caffè all’interno è ottimo per il concime: insomma, la cialda è perfetta per il compost biologico.
Attenzione, però: alcune cialde contengono materie termoplastiche. Dunque, occorre sempre verificare se il prodotto rispetta lo standard EN13432 dell’UE e se, sulla confezione, c’è il simbolo della certificazione e la scritta “compostabile” dedicata. In caso contrario, solo il caffè va buttato nell’umido, mentre l’involucro esterno va nell’indifferenziato (anche se i casi di questo tipo di cialda sono estremamente pochi). 

Come smaltire il PACKAGING

l materiale della confezione è generalmente in alluminio e andrebbe quindi smaltito nell’apposito cestino. A tale proposito siamo ad evidenziare che le Cialde Caffè Borbone rendono più facile lo smaltimento: la cialda caffè Borbone è compostabile 100% amica della natura. Con il suo filtro in carta completamente biodegradabile (e quindi smaltibile nell’umido) e l’incarto riciclabile nella carta, la cialda compostabile Caffè Borbone esprime in un unico prodotto l’amore per la terra e la passione per il caffè. Fai la scelta giusta per un mondo migliore, gusta Caffè Borbone sempre più attento alla sostenibilità!

Pubblicato il Lascia un commento

Chiusura anticipata Bellaria per lutto cittadino Raffaella Carrà

Siamo a comunicare che come si legge nel comunicato stampa del Comune di Bellaria Igea Marina (clicca qui per leggere il comunicato) è stato proclamato il lutto cittadino in concomitanza con la celebrazione dei funarali di Raffaella Maria Roberta Pelloni in arte Raffaella Carrà invitando le attività di Bellaria Igea Marina ad esprimere la propria partecipazione sospendendo le loro attività dalle ore 12.00 alle ore 13.30.

Anche I Caffè Italiani aderirà partecipando secondo le indicazioni del Comune chiudendo anticipatamente il punto vendita di Bellaria alle ore 12 e riaprendo nel pomeriggio.

La Direzione.

Pubblicato il Lascia un commento

I Caffè Italiani a Bellaria

Ci Siamo Trasferiti in Via Roma 11 nel negozio a fianco riorganizzando il magazzino per offrirvi maggiori servizi

I Caffè Italiani è un progetto nato a Dicembre 2018 inaugurando il primo punto vendita a BELLARIA in Via Roma 11 il 10 Febbraio 2019. Come tutti sappiamo ad inizio 2020 il mondo si è fermato e anche per noi non è stato facile accettarne le conseguenze e la convivenza forzata. Questo virus ci ha visti costretti a riorganizzare i nostri piani operativi sospendendo solo temporaneamente alcune azioni e decisioni già approvate. Nonostante tutto fin da subito ci siamo attivati allestendo questo sito web in poco meno di una settimana con consegna a domicilio gratuita, nelle zone limitrofe, dei nostri prodotti ma soprattutto di beni di prima necessità quali pasta, acqua e cura della persona. Molti prodotti non pertinenti al nostro core business entro fine 2021 saranno rimossi e questo sito sarà sostituito da una struttura più performante ed una grafica più funzionale ed accattivante come doveva essere da principio ma visto il momento abbiamo optato per una soluzione rapida che potesse essere disponibile online fin da subito.

Oggi siamo felici di comunicarvi che abbiamo effettuato un restyling del punto vendita di BELLARIA ottimizzando i nostri spazi al fine di rendere il magazzino più capiente e funzionale alle esigenze. Ci trovate sempre in Via Roma ma nel negozio a fianco. Il nostro numero di telefono è sempre lo storico 0541 347992 sul quale è attivo anche il servizio WhatsApp dove ci potete contattare negli orari di apertura. Vuoi contattare il punto vendita scrivendo una email? Fallo scrivendo a bellaria@icaffeitaliani.it

Guarda su facebook i nostri orari di apertura https://www.facebook.com/icaffeitaliani.bellaria

Pubblicato il Lascia un commento

Contratto di comodato

Perchè sottoscrivere un contratto di comodato?

i vantatti nel sottoscrivere un contratto di comodato per la macchina da caffè casa/ufficio con I Caffè Italiani sono molteplici.

PREOCCUPATI DI GUSTARE IL CAFFE’ CHE ALLA TUA MACCHINETTA CI PENSIAMO NOI
Manutenzione, pulizia, controlli, sostituzioni: PENSIAMO A TUTTO NOI
Scegli il colore
Scegli la miscela di caffè che preferisci
PREOCCUPATI SOLO DI GUSTARE IL CAFFE’

Pubblicato il Lascia un commento

Cialde Nespresso Professional Compatibili

Le soluzioni Nespresso Professional consentono di trasformare la pausa caffè in un momento unico e speciale, ricco di significato e fonte di opportunità. Una ricca gamma di macchine da caffè performanti permette di personalizzare il proprio angolo caffè in base ai differenti ambienti di lavoro. Assapora gli aromi delle capsule di caffè compatibili Nespresso Professional a prezzi vantaggiosi.

Ordina le esclusive capsule compatibili di caffè Nespresso Professional o presso il nostro shop online o in store fisico e si conceda una piacevole momento di degustazione. Ordina ora.

Pubblicato il Lascia un commento

Tre dolci al caffè: le ricette da paura per Halloween

Non c’è Halloween senza scherzetto, ma nemmeno senza dolcetto! Se state pensando di realizzare qualcosa di goloso per festeggiare ecco tre idee, perfette soprattutto per i più grandi che vogliono divertirsi.
La pastry chef Loretta Fanella ha creato tre ricette per la notte più spaventosa dell’anno utilizzando ¡Tierra! Bio-Organic di Lavazza, il primo caffè biologico nato per il consumo domestico. Ecco come realizzarli.

ASPETTANDO MEZZANOTTE

Frolla montata alle mandorle

300 g di burro
200 g di zucchero
75 g di tuorli d’uovo
250 g di farina tipo 0
100 g di fecola
100 g di farina di mandorle
0,5 g di vaniglia
10 g di caffè macinato Lavazza ¡Tierra! Bio-Organic
Lavorare in planetaria con la foglia il burro morbido con lo zucchero e la vaniglia, unire poi i tuorli e infine le farine setacciate con la vaniglia ed il caffè. Lavorare in fretta e versare il composto in una sac à poche e riempire lo stampino. Cuocere a 170°C per circa 10 minuti.

Ganache di castagna

250 g di cioccolato al latte
200 g di panna fresca
65 g polpa di castagna lessata
1 g di sale
Scaldare la panna e versarla sul cioccolato. Lasciar riposare per un paio di minuti, aggiungere la polpa di castagna e frullare con un mixer a immersione per 3 minuti, fino ad ottenere un crema bella liscia e setosa. Lasciar riposare per almeno 12 ore.

Decorare

Farcire due biscotti con la ganache di castagne.

ZUVVA CUBIK

Cremoso al caffè ¡Tierra! Bio-Organic

340 g di panna
112 g di latte
135 g di tuorli d’uovo
90 g di zucchero semolato
200 g di cioccolato al latte
30 g di caffè ristretto Lavazza ¡Tierra! Bio-Organic
3,5 g di colla di pesce
Cuocere a bagno maria i tuorli con lo zucchero, il latte e la panna per 10 minuti. Togliere dal fuoco e unire il cioccolato ed il caffè. Triturare con il mixer e conservare in frigorifero a 4°C. Appena solidificato, con un sac à poche, adagiare dei punti alla base dello stampo a forma di cubo e mettere nel congelatore.

Zucca candita

200 g di zucca fresca
500 g di acqua
500 g di zucchero
Dentro un pentolino mettere l’acqua e lo zucchero e farli bollire lentamente per un paio di minuti. A parte tagliare la zucca a quadratini e immergerla dentro lo sciroppo. Lasciar cuocere lentamente per 15 minuti.
Spegnere il fuoco e lasciarla raffreddare al suo interno. Il giorno dopo toglierla dallo sciroppo e lasciarla asciugare per colare lo zucchero in eccesso.

Crema al mascarpone

250 g di panna
60 g di rossi d’uovo
40 g di zucchero
1 pizzico di sale
6 g di colla di pesce
250 g di mascarpone
Cuocere i rossi con lo zucchero ed il sale con la panna a bagno maria a 80°C. Togliere dal fuoco e unire la colla di pesce; mescolare bene e aggiungere il mascarpone. Lasciar riposare in frigorifero per 24 ore e montare in planetaria per circa 5 minuti.

Cubi

50 g di amaretti sbriciolati
Cremoso al caffè
Crema al mascarpone
Con la crema al mascarpone montata riempire lo stampo a forma di cubo con il cremoso al caffè alternando con i pezzettini di zucca candita e pezzi di amaretti. Porre in congelatore.

Copertura di cioccolato al mascarpone

200 g di cioccolato bianco
1 gr di colorante arancione alimentare per cioccolato. Sciogliere il cioccolato e colorare con il colorante arancione. Mescolare bene per un paio di minuti. Immergere velocemente ogni cubo di crema ancora congelato.

Decorare

Bronzo spray in polvere

ORO DI CASTAGNA

Mousse al cioccolato

1° parte
225 g di latte
45 g di tuorlo d’uovo
22 g di zucchero
1 pizzico di sale
Mescolare a parte i tuorli con lo zucchero; in un pentolino bollire il latte e versare le uova mescolate. Rimuovere con una frusta, aggiungere il sale e lasciar cuocere fino a 85°C. Togliere dal fuoco e utilizzare.

2° parte
275 g di crema inglese
3 g di gelatina
15 g di acqua per idratare la gelatina
425 g di cioccolato fondente
430 g di panna montata
Aggiungere il cioccolato e la gelatina reidratata alla crema calda; emulsionare per qualche minuto e quando il composto arriva a 38°C aggiungere la panna montata. Con l’aiuto di un sac à poche riempire gli appositi stampi in silicone e mettere nel congelatore.

Tortino di castagna

260 g di tuorli d’uovo
250 g di albumi d’uovo
250 g di zucchero
225 g di farina di castagne
2,5 g di sale
250 g di burro
15 g di lievito in polvere
Mescolare tutti gli ingredienti con l’aiuto di un mixer e cuocere dentro uno stampo da plum cake in forno caldo a 170°C per circa 25 minuti. Lasciar raffreddare e conservare in frigorifero. Ritagliare dei rettangoli.

Caramello al caffè Tierra! Bio-Organic

100 g di zucchero semolato
50 g di burro
80 g di panna fresca
10 g di caffè in polvere Lavazza ¡Tierra! Bio-Organic
2 g di sale
Caramellare lo zucchero fino ad ottenere un colore ben dorato.
Aggiungere il burro morbido, mescolare bene e aggiungere la panna a temperatura sui 32°C. Far prendere bollore e aggiungere il sale. Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare.

Decorare

Cioccolato Spray fondente oro spray in polvere

fonte: lacucinaitaliana.it

Pubblicato il Lascia un commento

1 Ottobre 2020 Giornata Internazionale Del Caffè

La Giornata internazionale del caffè è una giornata in cui si promuove e celebra il caffè come bevanda, con eventi che si svolgono in tutto il mondo. La prima data ufficiale è stata il 1º ottobre 2015, come concordato dall’International Coffee Organization e fu lanciata a Milano. Nel corso di una riunione del 3-7 marzo 2014, l’Organizzazione Internazionale del caffè decise di lanciare la prima Giornata Internazionale del caffè ufficiale a Milano, nell’ambito di Expo 2015. L’origine esatta della Giornata internazionale del caffè è sconosciuta. Un evento è stato promosso per la prima volta in Giappone nel 1983 dalla The All Japan Coffee Association (全 日本 コ ー ヒ ー 協会). Negli Stati Uniti il “National Coffee Day” è stato menzionato pubblicamente già nel 2005. Il nome “International Coffee Day” è stato usato per la prima volta dal Southern Food and Beverage Museum, che ha indetto una conferenza stampa il 3 ottobre 2009 per celebrarla e annunciare il primo New Orleans Coffee Festival. Fu promosso in Cina dall’International Coffee Organization, celebrata per la prima volta nel 1997, e trasformata in una celebrazione annuale all’inizio di aprile 2001. Taiwan ha celebrato per la prima volta la Giornata internazionale del caffè nel 2009. Il Nepal ha celebrato per la prima volta il National Coffee Giorno il 17 novembre 2005. L’Indonesia, che per la prima volta ha celebrato la Giornata nazionale del caffè il 17 agosto 2006, lo celebra lo stesso giorno della sua festa dell’indipendenza.

Guarda anche i prodotti Caffè Borbone sul nostro sito

Fonte Wikipedia